sabato 6 agosto 2011

Precipita elicottero U.S.A. in Afghanistan, fra le vittime alcuni Navy Seals che...



E' di oggi la notizia di un elicottero statunitense ( del tipo Chinook ) abbattuto in Afghanistan dai talebani e che, precipitando, ha visto la morte di 31 soldati a stelle e strisce e di 7 afghani. Fra questi 31, ve ne erano ben 25 dell' unità speciale Navy Seals.

Vi dice niente questo nome? Certo, è l'unità speciale resa famosa dall'assalto al "compound" in cui era nascosto Bin Laden e alla sua relativa..."uccisione". Per rinfrescarvi la memoria, qui e qui troverete rispettivamente la Prima e la Seconda parte di due miei articoli dedicati all'accaduto.

Fin qui, nulla da segnalare. Però, c'è un però: leggendo l'edizione inglese dell'Associated Press, si legge che tra i vari Navy Seals morti, alcuni ( tenetevi forte ) parteciparono all'uccisione di Bin Laden!
Incredibile, vero? Cavolo, potevano essere degli eroi e invece? Niente, ora sono morti e non potranno raccontare nulla di quella storica irruzione e conseguente uccisione del nemico Numero 1 degli U.S.A. e del mondo intero. Ma tu guarda!

Qui sotto, sia il copia/incolla dell'articolo e sia lo screenshot. Qui, il link alla pagina web originale. Buona lettura.

**************************************************************************



WASHINGTON (AP) -- U.S. officials tell The Associated Press that they believe that none of the Navy SEALs who died in a helicopter crash in Afghanistan had participated in the raid that killed Osama bin Laden, although they were from the same unit that carried out the bin Laden mission.
Sources say that more than 20 Navy SEALs were among those lost in the crash in Afghanistan.
The operators from SEAL Team Six were flown by a regular Army crew. That's according to AP military sources.
Another source says the team was thought to include 22 SEALs, three Air Force air controllers, seven Afghan Army troops, a dog and his handler, and a civilian interpreter, plus the helicopter crew.
The sources thought this was the largest single loss of life ever for SEAL Team Six, known as the Naval Special Warfare Development Group.
All sources spoke on condition of anonymity to discuss sensitive military matters.
© 2011 The Associated Press. All rights reserved. This material may not be published, broadcast, rewritten or redistributed. Learn more about our Privacy Policy and Terms of Use.

12 commenti:

corrado ha detto...

Lukaaa, c'è scritto testualmente che NESSUNO FACEVA PARTE DEL GRUPPO CHE UCCISE BIN LADEN

none of the Navy SEALs who died in a helicopter crash in Afghanistan had participated in the raid that killed Osama bin Laden,

Luka78 ha detto...

Corradooo, da quanto in qua abbocchi alle fonti ufficiali?
Non che bisogna rasentare la paranoia ( mai un comportamento del genere!!! ), ma fidarsi così cecamente a certa informazione...

A proposito di fonti/notizie ufficiali, se leggi "La Repubblica" di oggi ( domenica 04 agosto 2011 ), c'è scritto che il gruppo dei Navi Seals aveva partecipato all'"uccisione" di Bin Laden. Poi, essendo paraculi, lasciano la frase in maniera tale da risultare libera a tante interpretazioni.

Un saluto.

Luca

corrado ha detto...

no luca non ci credo alle fonti ufficiali, ma dal tuo articolo sembrava che il testo in inglese fornisse le prove che i morti facessero parte di quel gruppo

quanto all'articolo di repubblica se lo trovi on line perché non metti il link?

corrado ha detto...

ok ho trovato su foxnews una notizia tratta dall Associated Press che spiega un po' meglio le cose, e lascia trapelare che i morti potrebbero essere proprio quelli che avrebbero partecipato al fantomatico raid per uccidere Osama Bin Laden (raid in realtà mai avvenuto a quanto pare). Insomma sembra proprio che i testimoni scomodi vadano eliminati

Luka78 ha detto...

Ciao Corrado. Certo che non ti fidi delle fonti ufficiali, la mia era un battuta...buttata lì.

Mo messo quel link, giusto perchè era un articolo in inglese e che mi aveva insospettito. Ma non ricordo se lo avevo trovato come link in qualche sito.

Il pezzo dell'articolo di Repubblica, non so se è on-line, ora controllo. Questa mattina, mentre me ne stavo sotto l'ombellone, avevo il quotidiano, quindi è da lì che ho letto. Ma ripeto: ora controllo.

Nel frattempo, metto un nuovo link direttamente da Global Reseach:

BREAKING NEWS: Dead Men Don’t Talk: US Navy Seals Destroyed to Cover Up Washington’s Bin Laden Execution Hoax?

Luka78 ha detto...

Buon link, Corrado. Velocemente e con la mia traduzione all'amatriciana, sembra che, come scritto da te, facessero parte del raid contro Bin Laden.

Sicuramente ci saranno le smentite, ma prima o poi, col passar del tempo, si saprà la verità. Comunque, noi spulciamo e vediamo cosa esce fuori.

Luka78 ha detto...

Purtroppo su "La Repubblica.it", il pezzo non c'è. Vedo di contattare il mio amico a finchè non getti via il quotidiano.

A presto.

corrado ha detto...

una scansione non sarebbe male, mma forse anche su altri quotidiani on line si trova

se non ci penso io a tradurre il link precedente

corrado ha detto...

http://www.rainews24.rai.it/it/news.php?newsid=155312

E stando a fonti militari Usa citate dalla Cnn, 22 di loro appartenevano al 'Team 6' dell'unita' di elite dei Navy Seals, la stessa che partecipo' all'uccisione di Osama bin Laden in Pakistan, anche se non si trattava degli stessi uomini.

Luka78 ha detto...

Sì, Corrado, quanto prima farò la scansione dell'articolo. Già ho avvisato il mio amico per farmi dare la pagina in questione.

A presto.

Luca

Luka78 ha detto...

Ecco alcuni articoli interessanti:

Morte Navy Seals

Uomo morto non parla: Gli US Navy SEALs distrutti per coprire la bufala dell’esecuzione di bin Laden?

I SEALS ABBATTUTI NON POTRANNO PIÙ PARLARE

Luka78 ha detto...

Ecco a tutti voi, altri articoli in merito a questo accaduto. Entrambi sono tratti dal sito web della casa editrice, EFFEDIEFFE. Il primo, a firma del Direttore, Maurizio Blondet.

La fabbrica segreta degli assassini. Solitari e no

Bugie sigillate, labbra sigillate, bare del Team 6 dei SEALs sigillate, ma la loro leggenda sopravviverà